SEZIONE QUADRANTI SOLARI
     HOME     CHI SIAMO     COME COLLABORARE    CENSIMENTO     NOZIONI DI GNOMONICA     LINKS     UAI


CENSIMENTO NAZIONALE DEI QUADRANTI SOLARI: GLI STRUMENTI

SCHEDA PER IL CENSIMENTO DEI QUADRANTI SOLARI - Versione semplificata

U.A.I.
UNIONE ASTROFILI ITALIANI
SEZIONE QUADRANTI SOLARI
Responsabile Sezione
GIUSEPPE DE DONA'
Via Volpez, 277
32037 SOSPIROLO (BL)

 

ARCHIVIO QUADRANTI SOLARI
        SCHEDA SEMPLIFICATA - Ver. 4.2c1

N. rubrica nazionale  

N. rubrica provinciale

 

LOCALITA' E INDIRIZZO

 

 

Regione

Provincia

Comune

 

 

 

Indirizzo

 

Alloggiamento

 

 

 

Ubicazione

 

Collocazione

 

 

 

QUADRANTE

 

 

Tipo superficie

Dimensioni quadrante

STIM.

 

 

 

Tipo gnomone

Dimensioni gnomone

STIM.

 

 

 

 

 

Funzione

 

 

 

ORE

 

 

Ore indicate                                

matt.    4    5    6    7    8    9    10    11    12

pom.  1    2    3    4    5    6    7    8

 

 

13   14   15   16   17   18   19   20

 

 

 

Indicazione grafica delle ore   A    R

Intervallo tra le linee orarie (minuti)

60   30   15   10   5   2   1

 

 

 

ALTRI DATI

 

 

Stato di conservazione

Valore storico

Valore estetico

 

 

 

Documentazione

 

 

 

 

 

MOTTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NOTE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Segnalatore quadrante (se diverso dal compilatore)

 

 

 

 

 

 

Compilatore

Indirizzo

Data

Firma

 

 

 

 

  
Versione semplificata della scheda ARCHIVIO QUADRANTI SOLARI ver. 4.2
  


GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA SEMPLIFICATA

Di norma questa guida e' stampigliata sul retro della scheda

ANNOTAZIONI DI CARATTERE GENERALE: La presente scheda, ampliata rispetto alla precedente, e' stata creata per poter essere, oltre ad uno strumento di raccolta di una maggior quantità di dati, anche uno strumento di guida nella raccolta stessa delle informazioni. La scheda, nella sua versione integrale, e' compatibile con il programma AQS di catalogazione dei quadranti solari, sia in versione Dos (AQS 4.2), che in versione Windows (AQS2005 4.5). La presente è la versione semplificata della scheda di cui sopra, ideata e distribuita per essere da guida ed aiuto per una veloce raccolta dei dati principali inerenti i quadranti solari. L'unico dato di fatto obbligatorio per la compilazione della scheda è l'indirizzo (più completo possibile) del quadrante solare. Ogni altro dato in possesso del compilatore (purché esatto) non può che migliorare la qualità dell'informazione registrata; in tutti quei casi ove non sia presente uno specifico campo di segnalazione, il compilatore potrà ricorrere alle NOTE.

NUMERO RUBRICA NAZIONALE: E' il codice di identificazione del quadrante univoco a livello nazionale; attribuito dal gestore dell'archivio nazionale (3 ch. alfanum. + 4 ch. numerici).

NUMERO RUBRICA PROVINCIALE: E' il codice di identificazione del quadrante a livello provinciale; attribuito dal censore provinciale (3 ch. alfanum. + 4 ch. numerici).

LOCALITA' E INDIRIZZO: Regione, Provincia, Comune e indirizzo del quadrante solare. E' il minimo...!

UBICAZIONE: Serve a specificare meglio la posizione del quadrante (campanile, torre, rione, nome del palazzo, ecc.), senza alterare l'indirizzo "ufficiale".

COLLOCAZIONE: I-interna; E-esterna.

TIPO DI SUPERFICIE: Deve essere indicata secondo lo standard sotto riportato. Puo' essere codificata e indicata
con due cifre. La prima cifra indica: 0-superficie piana; 1-non piana. La seconda cifra, per superficie piana, indica:
1-orizzontale; 2-verticale sud; 3-verticale declin; 4-inclinata; 5-reclinata; 6-combinata; 7-poliedrica; 8-particolare
(a riflessione, ecc.); 9-portatile. La seconda cifra, per superficie non piana, indica: 1-cilindrica concava;
2-cilindrica convessa; 3-sferica concava; 4-sferica convessa; 5-conica; 6-particolare; 7-portatile.

DIMENSIONI QUADRANTE: Di norma indicare le due dimensioni del quadrante in centimetri (nell'ordine base e
altezza). In caso di quadranti solidi indicare per ultima anche la profondità. Crocesegnare l'indicazione STIM. se i
valori sono stimati invece che misurati.

TIPO GNOMONE: Deve essere indicato secondo lo standard sotto riportato. Può essere codificato e indicato con
tre cifre. La prima cifra indica: 1-fisso; 2-mobile; 3-assente.
La seconda cifra indica: 1-normale; 2-polare; 0-assente la terza cifra indica: 1-stilo; 2-foro; 3-filo; 4-altro;
0-assente.

DIMENSIONI GNOMONE: Di norma indicare la lunghezza dello gnomone o l'altezza del foro gnomonico in
centimetri. Come seconda cifra indicare lo spessore (se significativo) o il diametro del foro gnomonico in millimetri.
Crocesegnare l'indicazione STIM. se i valori sono stimati invece che misurati.

FUNZIONE: Deve essere indicata secondo lo standard sotto riportato. Può essere codificata e indicata con una
cifra: 1-orologio; 2-meridiana; 3-calendario; 4-arricchito; 5-multifunzione.

ORE SEGNATE: Crocesegnare le ore indicate dallo strumento. In caso di presenza di piu' sistemi orari evidenziare
anche quale e' quello per cui sono state indicate le ore.
Le ore pomeridiane sono indicate con doppia notazione (1, 2, ecc. e 13, 14, ecc.) in modo
da poter avere una indicazione corretta.

INDICAZIONE GRAFICA DELLE ORE: Indicare se le ore riportate sullo strumento sono in numeri romani - R (I,
II, ecc.) o in numeri arabi - A (1, 2, ecc.).

INTERVALLO TRA LE LINEE ORARIE: Intervallo in minuti tra una linea oraria e la successiva (crocesegnare,
tra quelli già presenti sulla scheda, il valore interessato).

STATO DI CONSERVAZIONE: Deve essere indicato secondo lo standard sotto riportato. Può essere codificato e
indicato con una cifra: 1-pessimo; 2-tracce; 3-visibile; 4-buono; 5-nuovo; 6-scomparso; 7-restaurato.

VALORE STORICO: Deve essere indicato con un valore crescente da 0 a 3 (inesistente, basso, medio, alto).

VALORE ESTETICO: Deve essere indicato con un valore crescente da 0 a 3 (inesistente, basso, medio, alto).

DOCUMENTAZIONE: Deve essere indicata secondo lo standard sotto riportato. Può essere codificata e indicata
con una lettera. D-diapositiva; C-foto a colori; F-foto bianco/nero; A-altro. Se codificato come altro e' opportuno
dettagliare. Possono essere indicati più tipi diversi di documentazione.

MOTTO: Indicare possibilmente l'intero motto. In subordine indicare almeno la presenza o no del motto sul quadrante.

NOTE: Utilizzare questo campo per segnalare qualsiasi informazione, inerente il quadrante solare, che non trovi
una propria collocazione in uno specifico campo.

SEGNAL./COMPILATORE: Le ultime righe di dati devono essere completate con i dati del compilatore, indicando
anche, se diverso, il nominativo del segnalatore del quadrante solare.

 


GLI STRUMENTI
DEL CENSIMENTO

Le schede

I programmi

La guida alla catalogazione
     
     Compilazione dei campi
     Standard immagini

Download guida alla catalogazione

Download schede integrale e semplificata

Download scheda didattica

Download programma AQS 4.2 per Dos

Download programma AQS2005 per Windows